Perché i codici H rendono i codici R irrilevanti

14/12/2022

Coloro che sono stati nel gioco delle sostanze chimiche solo da poco tempo potrebbero non avere familiarità con il termine "codici R" o "frasi R e frasi S" nel contesto delle classificazioni chimiche, a causa della loro obsolescenza nel 2015. 

Tuttavia, quelli di noi con un po' più vintage nel settore se li ricorderanno bene. Rappresentavano i codici di rischio e le frasi di rischio e sicurezza ed erano il precursore del sistema di codici H più raffinato.

Continua a leggere per saperne di più sul motivo per cui i codici R sono stati ritirati e su come i codici H sono in grado di colmare il vuoto che si erano lasciati alle spalle.

Codici di identificazione della resina

Il sistema globale armonizzato di classificazione ed etichettatura delle sostanze chimiche, o GHS, è uno standard gestito dalle Nazioni Unite per promuovere un'efficace comunicazione dei rischi chimici in tutto il mondo. Mira ad armonizzare i criteri per classificare le sostanze e le miscele in base ai loro pericoli per la salute, l'ambiente e i pericoli fisici. Le linee guida GHS vengono aggiornate ogni due anni per riflettere la nuova comprensione delle sostanze chimiche e della gestione dei rischi.

Il GHS consente la classificazione coerente e armonizzata delle sostanze chimiche in tutto il mondo e riceve aggiornamenti regolari per il miglioramento della sicurezza chimica.
Il GHS consente la classificazione coerente e armonizzata delle sostanze chimiche in tutto il mondo e riceve aggiornamenti regolari per il miglioramento della sicurezza chimica.

Tra gli altri aspetti dell'identificazione dei pericoli, le frasi di rischio erano un'inclusione obbligatoria nelle schede di dati di sicurezza (SDS) in Europa, Australia e alcuni altri paesi asiatici. Questo era il caso prima del 31 maggio 2015, fino a quando i nuovi codici H sono stati introdotti al posto dei codici R, in una revisione del GHS.

C'è solo una giurisdizione al mondo che utilizza ancora questi codici R nei suoi regolamenti ed è lo stato di Victoria in Australia. Il Victoria accetta SDS conformi al GHS, ma non ha ancora ratificato il GHS nei propri sistemi e regolamenti di gestione delle sostanze chimiche.

Codici R

I codici R e le frasi di rischio descrivono in dettaglio i pericoli particolari presentati da una sostanza chimica. In passato era richiesto che le frasi di rischio, e le relative dichiarazioni di sicurezza, apparissero sulle etichette e SDS per le sostanze pericolose.

Le frasi R sono state utilizzate per specificare i pericoli specifici di un materiale, mentre altri elementi dell'etichetta, quali simboli o pittogrammi, indicherebbero solo ampie classi di pericoli. Su una SDS potrebbe comparire più di una frase R. In questo caso, venivano generalmente presentati in combinazione se erano correlati. Un esempio potrebbe essere R20/21/22, che significa "nocivo per inalazione, contatto con la pelle e per ingestione".

In linea di principio, questo sembra molto simile all'attuale sistema di codici H. Tuttavia, questi sistemi di codifica non erano accurati come ci si potrebbe aspettare, causando più confusione che coerenza. Pur rappresentando un miglioramento rispetto ai semplici pittogrammi, le frasi R e S non erano ancora abbastanza specifiche per essere del tutto utili.

Codici H

Con il GHS rivisto è emerso un sistema più completo di classificazione dei rischi. A partire dall'eliminazione del 'rischio' come concetto inerente alle sostanze chimiche.

I termini rischio e pericolo sono spesso usati in modo intercambiabile; tuttavia, hanno significati abbastanza diversi. Come definito dal GHS, un pericolo è qualsiasi fonte di potenziale danno, lesione o effetti nocivi per la salute su qualcosa o qualcuno. Il rischio è il probabilità e della gestione della grado a cui una persona sarà danneggiata o sperimenterà effetti negativi sulla salute a seguito dell'esposizione a un pericolo.

In precedenza, le sostanze erano classificate in base ai loro rischi, che sono mal definiti solo nel contesto di una SDS, ma ora con il GHS, la classificazione si basa su criteri definiti e basati sui dati per ciascun pericolo chimico. Ad esempio, la categoria di infiammabilità di una sostanza chimica si basa sulla facilità con cui la sostanza si accenderà intrinsecamente, piuttosto che sull'assegnazione di codici di rischio diversi per situazioni mutevoli. Inoltre, invece di creare nuovi codici per l'escalation dei pericoli, GHS ha introdotto una serie di categorie per ciascuna classe di pericolo, determinate in base a criteri specifici e punti limite.

Laddove i pericoli definiscono il pericolo intrinseco presente in una sostanza, il rischio è stato definito come la probabilità di pericolo in base a come viene utilizzata la sostanza chimica.
Laddove i pericoli definiscono il pericolo intrinseco presente in una sostanza, il rischio è stato definito come la probabilità di pericolo in base a come viene utilizzata la sostanza chimica.

Le sfide

Il problema più grande derivante da questo cambiamento è stata la mappatura dei codici R ai nuovi codici H. In alcuni casi si è trattato di un semplice cambiamento uno a uno, ma molti hanno presentato problemi a causa di criteri di classificazione diversi. Anche affermazioni che sembravano quasi identiche dovevano essere controllate in modo che la formulazione fosse esatta. Per esempio, R20: Nocivo per inalazione è diventato H332 (Cat 4): Nocivo se inalato, che sembra molto simile, ma la formulazione doveva essere specifica per essere pienamente conforme. 

Il numero di modifiche richieste e la maggiore complessità della produzione di SDS conformi hanno reso questa impresa enorme, soprattutto con l'aggiunta di categorie di pericolo.

Alcune giurisdizioni hanno anche emanato le proprie dichiarazioni supplementari per i codici R che sono obsoleti nel GHS. Ad esempio, all'R29 non è stato assegnato un codice equivalente nel GHS, ma l'UE utilizza un codice EUH supplementare, con l'affermazione "il contatto con l'acqua libera gas tossici". Questo era spesso il caso di codici che non presentavano un pericolo intrinseco con la sola sostanza chimica.

Chemwatch è qui per aiutarti

Come i codici H, ChemwatchL'obiettivo principale di è garantire la tua sicurezza riducendo al minimo i rischi. Per evitare maltrattamenti e identificazioni errate, le sostanze chimiche devono essere accuratamente etichettate, tracciate e conservate. Per assistenza con una qualsiasi di queste attività o per domande sulla sicurezza, lo stoccaggio e l'etichettatura delle sostanze chimiche, CONTATTACI oggi!

Fonte:

Richiesta veloce